Monippally

22 May 2017

1000 € dalle nostre parti sono pochi e soprattutto in ambito sanitario permettono di fare ben poco. Basti pensare che soltanto le iniezioni per stimolare la produzione di cellule staminali che ha fatto Sabina costano più di 100 euro l’una e che minimo se ne fanno 5. Fortunatamente in Italia fanno parte, assieme a tutti i trattamenti che ha fatto Sabina, delle prestazioni che offre il Servizio Sanitario Nazionale.

Al fine di verificare se all’estero proponessero percorsi diversi da quello prospettatoci al Meyer ho provato a scrivere negli Stati Uniti, ad uno dei più famosi ospedali del mondo. La prima cosa che mi hanno chiesto era se fossi consapevole dei costi di un trattamento completo per un Neuroblastoma. Per un primo sguardo chiedono 60.000 $ (il . è il separatore delle migliaia non la virgola). Per due cicli di chemioterapia una cifra variabile tra 420.000 e 1.260.000 $. Per la chirurgia 475.000 $. Per la radioterapia una cifra variabile tra 81.000 e 265.000 $. Per 3 cicli di anticorpo monoclonale una cifra variabile tra 290.000 e 525.000 $. Questo farebbe variare il costo del trattamento tra 1.326.000 $ e 2.585.000 $. Salvo imprevisti…..

Per questo abbiamo deciso di inviarli all’estero attraverso una persona di fiducia questi picoli 1000 euro raccolti in ricordo di Sabina. Perché magari altrove con questa cifra si riesce veramente a cambiare il futuro di un bambino, magari comprando medicinali altrimenti inaccessibili. Li abbiamo inviati in India all’ospedale M.U.M. di Monipally, in Kerela. Il tramite è stato Don Fabio, cappellano dell’ospedale Meyer, che si recava in India per consacrare due sacerdoti.

Un grazie a tutti coloro che hanno contribuito e a Fabio che ha fatto da tramite.

Allego la ricevuta della consegna della donazione

 

Ed il biglietto di ringraziamento dell’ospedale:

 

Avevo chiesto a Fabio anche qualche foto dell’ospedale ma preferisco non metterle. Io per primo preferisco pensare che tutti i bambini giochino felici ai giardini come meriterebbero.


Paris

23 November 2011

Certo che tornando da Parigi tante cose saltano all’occhio in maniera clamorosa.

Stanno demolendo la parte epigea del Forum di Les Halles, quello che oggi da noi è centro commerciale. L’area fu comletata negli anni 70 e sotto ci passano 4 linee di metro e 3 RER. Io la studiavo alle superiori. Mentre li le brutture degli anni 70 oggi le demoliscono da noi si sta cercando di costruirle…..

Avete mai preso la VAL dall’aeroporto di Orly? Io la studiavo alle superiori. Quando uno torna a Pisa e prende il treno che passa ogni ora e che impiega 15 minuti per fare 600 metri si chiede in che pianeta sia atterrato. La OrlyVAL fu inaugurata nel 1991.

Un’ultima cosa che mi è saltata all’occhio è la differenza tra l’aeroporto di Orly e quello di Pisa. A Orly ai bar ci sono i passeggeri. A Pisa ci sono più dipendenti dell’aeroporto che passeggeri. Fateci caso.

Quanto è bella la galleria di arte moderna del Centre Pompidou, dove Danielina mi ha scattato questa foto.


Un giorno da leone

24 September 2011

Ho faticato un po’ a ritrovare questo meraviglioso intervento dell’Onorevole Scilipoti alla trasmissione “Un giorno da pecora” di Rai Radio2 all’indomani della sua uscita dall’IDV ed al suo passaggio nel gruppo misto per sostenere il governo Berlusconi IV. Momenti indimenticabili.


Marrakech

2 July 2010

Momenti magici a Marrackech dove in 9 ci siamo gaudiosamente trastullati a fare i turisti.

Allo sbarco dall'aereo

Dallo speziale

L'impressionante casino della piazza Djemaa el Fnaa

Imperdibili le concerie

Meravigliosi gli stuchi e intarsi lignei della scuola coranica della Medersa Ben Youssef

Davanti ad una piccola moschea

Meravigliose le tintorie

Da mangiare assolutamente perché buonissime le lumache

Foto di gruppo all'ultimo ristorante, dove finalmente abbiamo trovato anche un po' di birra.

Meravigliosamente impressionante il tornitore manuale ad archetto che lavora con un tornio prodotto in proprio e con un sapere impressionante. Da notare come il sistema, da tornio possa essere convertito in utensile per foratura.


Monte Romano

28 May 2010

Ad inizio maggio siamo andati a Monte Romano, ridente cittadina del viterbese. Da li poi al lago di Vico che è veramente un posto stupendo. Immancabile la sagra a Monte Romano, dove a farla da padrone era il ballo di gruppo. Niente è più meravigliosamente paesano del ballo di gruppo.